Udine: l'arte del coltivare l'orto s'impara a scuola

E-mail Stampa PDF

Da quattro anni nella scuola elemntare Silvio Pellico di Udine si coltiva un orto, ma da quest’anno tutte le classi si sono impegnate in questo progetto che avvicina i bambini alla terra e all’arte di coltivarla. Achille Minisini, formatore Slow Food, ha impostato un orto sinergico, un orto in cui sono state favorite le consociazioni fra ortaggi: cioè la coltivazione contemporanea nella stessa aiuola di due o più specie di ortaggi che hanno esigenze comuni e che sfruttano l’aiuto reciproco [ad esempio: piselli e carote, fragole e ravanelli]. Tutto questo attraverso una pratica ecosostenibile di lavorazione del terreno, cioè una lavorazione leggera, con attrezzi che penetrano nella terra ma non la rivoltano, che fanno entrare aria ma non ribaltano l’habitat del sottosuolo, favorendo in tal modo la fertilità dello strato superiore del terreno.

I bambini hanno coltivato tante erbe aromatiche e fiori, che pure concorrono alla salute dell’orto, insalate di diverso tipo, piselli con carote e fave. Diversi fra loro si sono rivelati attenti custodi della crescita delle piante, hanno imparato a riconoscere i profumi di molte aromatiche, ad apprezzare il sapore dei prodotti appena colti e hanno accompagnato tutto il processo di trasformazione delle forme vegetali in terreno fertile: il compost. Nell’orto infatti c’è una compostiera dove vengono sistemate le erbe tagliate e secche, che vengono poi ricoperte con strati di argilla e litotamnio, da cui si ricava una terra profumata che, sparsa nel terreno, lo rende vivo e fertile.

Questo percorso verrà presentato lunedì 30 maggio alle ore 14.00 presso l’auditorium Menossi – via San Pietro - anche attraverso commenti e immagini che renderanno più viva l’esperienza di lavoro dei bambini.

Il progetto, che si ricollega alle proposte degli «orti in condotta» di Slow Food, è stato sostenuto dalla Banca Credifriuli di Udine.

Sarà presente il vice direttore della banca, dott. Flavio Zampar, e il fiduciario della condotta di Udine di Slow Food, arch. Giorgio Dri. Sono stati invitati anche il Sindaco di Udine, prof. Furio Honsell, eil consigliere delegato per il quartiere, dott. Carmelo Spiga.

 

AddThis Social Bookmark Button

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Sito personale:
Titolo:
Commento:
  La frase di verifica. Solo lettere minuscole senza spazi.
Frase di verifica: