«Welcome. Per un Veneto accogliente e degno», il 21 giugno a Venezia

E-mail Stampa PDF

Il prossimo 20 giugno si celebrerà in tutto il mondo la giornata mondiale del rifugiato. Ma non sarà un giorno come gli altri.
Perché in questo momento di grandi trasformazioni nel Nordafrica, di conflitti ed instabilità, la nostra terra è chiamata ad accogliere i migranti in fuga dall'incertezza ed i profughi di una guerra che il nostro paese concorre a produrre.
Non si tratta certo di una invasione. Eppure l'intera vicenda è trattata con il linguaggio dell'allarme e della paura in una Regione che conta una lunga storia di emigrazione ed in cui circa 500 mila cittadini stranieri vivono, lavorano, progettano il loro futuro. Nello stesso tempo, intorno al tema dell'emergenza, sta prendendo forma un sistema parallelo di accoglienza in cui gli standards minimi previsti normalmente non vengono garantiti.

La nostra Regione, unica in Italia, ha visto nelle ultime settimane il rifiuto di alcuni amministratori di dare ospitalità ai profughi, i richiami ai medici che mettono la loro passione e la loro professionalità a servizio dei più deboli, ancora una volta la demagogia prendere il sopravvento sulla dignità, ancora una volta l'abito del razzismo e della chiusura cucito addosso a questa terra.
Il Presidente di questa Regione, dopo averlo sottoscritto, si è rifiutato di dare attuazione al piano di accoglienza predisposto da un Ministro che fa parte del suo stesso partito.

Ma c'è un Veneto che ha voglia di cambiare.
Un Veneto che sa organizzare solidarietà ed accoglienza, che parla il linguaggio dei diritti e della mescolanza, un Veneto che porta sulle spalle il peso di una crisi economica senza precedenti, senza per questo cercare di scaricarlo sui più deboli, sugli ultimi, sugli “altri”.
Un Veneto che non ha paura di dire Welcome.
A questo Veneto facciamo appello. Perché non rimanga in silenzio, perché prenda parola, perché cresca in questa regione il linguaggio del cambiamento, perché insieme raccolga la sfida delle migrazioni globalizzate, della spinta per una nuova democrazia di tutti, per un Veneto accogliente e degno.
Per questo il prossimo 21 giugno saremo a Venezia, in Campo S. Tomà.
Per un Veneto nuovo, democratico, degno.


Prime adesioni da Venezia:
Gino Strada, Gianfranco Bettin, Leonardo Menegotto (CGIL Venezia), Vittoria Scarpa (ass. Razzismo Stop), Giuseppe Caccia (consigliere comunale), Mara Rumiz, Giorgio Molin (Segretario FIOM Veneto), Luca Trevisan (segretario FIOM Venezia), Alessandra Sciurba (rete Tuttiidirittiumanipertutti), Giuseppe G. Pullia, Michele Valentini (centro sociale Rivolta), Gloria Scarpa, Dolores Viero (Libera la Parola), Daniela Andreozzi, Francesco Penzo (rete Tuttiidirittiumanipertutti), Gabriele Risica, Raul Pantaleo, Luigi Barbieri, Don Nandino Capovilla, Marco Baravalle (SALE docks), Davide Mozzato (coop. Caracol), Camilla Seibezzi (consigliera comunale), Riccardo Bottazzo (giornalista), Giuseppe Romano (avvocato), Roberto Ferrucci (scrittore), Tommaso Cacciari (Lab. Morion), Rosanna Marcato, Andrea Gabrieli, Jacopo Povelato (coordinamento studenti medi), Elisa Giolo (CGIL Venezia)


Prime adesioni dalle altre Province:
Lello Voce, Treviso (scrittore)
Mirko Artuso, Treviso (attore)
Luigi Amendola, Treviso, (Consigliere provinciale)
Sergio Zulian, Treviso (Ass. Razzismo Stop)
Umberto Curi, Padova (docente presso l'Università degli studi di Padova)
Antonio Silvestri, Padova, (Segretario Fiom)
Giuliana Beltrame, Padova (Circolo del Manifesto)
Claudio Calia, Padova (Fumettista)
Edizioni BeccoGiallo (Casa editrice)
Piccola Bottega Baltazar, Padova (gruppo musicale)
Nicola Grigion, Padova (Progetto Melting Pot Europa)
Luca Bertolino, Padova (Ass. Razzismo Stop)
Sebastiano Canetta, Padova (Giornalista)
Gianni Belloni, Padova (Carta EstNord)
Cinzia Bottene, Vicenza (Consigliere Comunale)
Olol Jackson, Vicenza (Presidio No Dal Molin)
Francesco Pavin, Vicenza (Bocciodromo)
Nona Evghenie, Padova (Consigliere comunale con delega per Culture ed Integrazione)

AddThis Social Bookmark Button
Commenti (1)
adesione "Welcome...."
1Lunedì 20 Giugno 2011 16:41
Antonino Bonan (lab. politico Alternativa)
Aderisco all'appello, anche se non potrò essere presente a Campo S. Tomà.

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Sito personale:
Titolo:
Commento:
  La frase di verifica. Solo lettere minuscole senza spazi.
Frase di verifica: