E' nata la Rete dei Comitati e delle Associazioni a difesa del territorio del Veneto

E-mail Stampa PDF
Costituita la Rete dei Comitati e delle Associazioni a difesa del territorio del Veneto. Edoardo Salzano è il presidente.

   Ce l’abbiamo fatta! Dopo un anno di attività finalizzata alla massima condivisione degli obiettivi, sabato scorso presso la sede della Altra Economia di Mestre, un gruppo di comitati e associazioni impegnati nella difesa del territorio del Veneto ha deciso di passare ad una forma più organizzata e stabile di coordinamento a rete. Ora vi sono ancora dieci giorni di tempo per perfezionare le carte e raccogliere altre adesioni tra chi volesse far parte dei soci fondatori, poi verrà depositato lo statuto (tutti i materiali sono scaricabili dal sito www.estnord.it). La rete, ovviamente, rimarrà sempre aperta per accogliere in qualsiasi momento l’adesione di altri comitati, sezioni locali di associazioni, gruppi informali di cittadini attivi. Ma intanto è stato deciso di iniziare l’attività.
[Scarica l'atto costitutivo della Rete - Scarica l'elenco dei soci fondatori della Rete]

 

L’esigenza di dare forma stabile e organizzata al coordinamento dei comitati è sorta più volte nel corso dei conflitti sorti a causa delle innumerevoli scelte urbanistiche e ambientali che mettono a rischio il territorio e la salute dei cittadini. A partire alla proposta del Piano Regionale Territoriale di Coordinamento che proprio grazie all’azione dei comitati e delle associazioni è stato bloccato in Consiglio Regionale. Ma altre minacce incombono: autostrade, inceneritori, enormi complessi edilizi, la privatizzazione dei servizi idrici, la svendita del patrimonio pubblico, l’abbandono dei parchi e delle aree protette, l’assenza di politiche efficaci sulla mobilità e molto altro ancora, tra cui elettrodotti e inquinamento elettromagnetico.  Su tutti questi temi la nuova Rete dei Comitati e delle Associazioni tenterà di “fare sistema” socializzando le conoscenze, sviluppando il reciproco appoggio, istituendo tavoli di approfondimento con esperti dei vari settori.

   L’assemblea dei delegati dei comitati e delle associazioni ha già proceduto ad eleggere il presidente nella persona di Edoardo Salzano, stimato urbanista e docente universitario. Mentre il portavoce verrà nominato successivamente dal gruppo di coordinamento, composto da quattordici persone, che è stato eletto per estrazione fra i delegati dei gruppi aderenti alla Rete. Presto verrà anche formato il Comitato scientifico, la struttura di supporto a cui saranno chiamati a partecipare giuristi, urbanisti, ecologi, medici e quant’altri vorranno spassionatamente e disinteressatamente contribuire a preservare la qualità dell’ambiente e della vita nella nostra Regione. La sede legale della rete è ospitata presso la sede provinciale dell’Arci di Venezia.

   Come primo atto la Rete dei Comitati ha inviato un messaggio di appoggio e solidarietà ai presidi NoTav della val di Susa e ha deciso di sostenere la manifestazione di Montecchio di Sabato 30 gennaio contro la Pedemontana. 

   Mestre 25 gennaio 2010

 

AddThis Social Bookmark Button

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Sito personale:
Titolo:
Commento:
  La frase di verifica. Solo lettere minuscole senza spazi.
Frase di verifica: