recensioni a nordest

AddThis Social Bookmark Button

Cosa Loro: l'ultima inchiesta di Cannetta e Milanesi tra le opere di Cl a nordest

E-mail Stampa PDF

Dopo Legaland [qui] l'affermata coppia giornalistica Sebastiano Canetta ed Ernesto Milanesi ci relgala una nuova opera d'inchiesta: «Cosa Loro. I serenissimi della compagnia delle opere», una lettura dietro le quinte del protagonismo politico - affaristico di Comunione e liberazione a nordest. Qui l [ … ]

AddThis Social Bookmark Button

L'ultimo opera di Matteo Melchiorre: un'inchiesta che racconta in profondità

E-mail Stampa PDF

La costruzione di una [super] strada potrebbe significare l’avvicinamento tra luoghi. Oggi invece significa solo la loro distruzione. Matteo Melchiorre racconta, quasi giorno per giorno, il cantiere della superstrada Fenadora – Anzù, siamo nel feltrino, attraverso gli occhi di un giovane universitar [ … ]

AddThis Social Bookmark Button

"Il ghetto disperso. Pratiche di desegragazione e politiche abitative", di Francesco Faiella e Claudia Mantovan

E-mail Stampa PDF

La chiusura del «ghetto» di via Anelli, a Padova, fu una grande operazione di politica sociale. Sigillate le sei palazzine del condominio Serenissima e trasferiti gran parte dei suoi abitanti in case di edilizia comunale, l'amministrazione comunale poté parlare di soluzione di un problema di grave a [ … ]

AddThis Social Bookmark Button
Leggi tutto...

Marlane Marzotto, la fabbrica dei veleni. Intervista al giornalista Francesco Cirillo

E-mail Stampa PDF

Intervista audio a Francesco Cirillo rilasciata il 6 aprile 2011 ai microfoni di Radio Onda Rossa di Roma. Cirillo è un giornalista calabrese ed è autore del libro inchiesta "Marlane: la fabbrica dei veleni", scritto insieme all'ex operaio e sindacalista Luigi Pacchiano, il primo a denunciare la man [ … ]

AddThis Social Bookmark Button

«Adieu pearà», il libro sulla Verona del futuro. Intervista esclusiva al misterioso autore Giulio Meazza

E-mail Stampa PDF

«Adieu Pearà» è un libro di fantascienza, ma dal momento che l'idea di futuro è morta da qualche tempo, è un libro che parla del presente. Un presente incancrenito nel 2029, in una Verona che ha i caratteri dell'attualità estremizzati. Il libro fa ridere amaro, ma è anche una parabola sulla necessit [ … ]

AddThis Social Bookmark Button

Pagina 1 di 9