“Indagare la realtà: l’inchiesta sociale tra stereotipi e cambiamento”. Giovedì 24 febbraio il convegno a Padova

autore: lies
21/2/2011 | 15:31

“Indagare la realtà: l’inchiesta sociale tra stereotipi e cambiamento” è il titolo del convegno in programma il 24 febbraio alle 16.00 a palazzo Moroni sede del Comune di Padova, con ingresso libero alla cittadinanza. Tra i relatori: Goffredo Fofi, Gianfranco Bettin, Adone Brandalise.

L’incontro è organizzato da Carta, Lo Straniero, Asu, con il supporto di Cgil Padova e della facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Padova, e la collaborazione di Re:fusi – associazione giornalisti veneti freelance.

IL CONVEGNO:
“INDAGARE LA REALTA’: L’INCHIESTA SOCIALE TRA STEREOTIPI E CAMBIAMENTO”
Giovedì 24 febbraio alle ore 16.00 alla sala degli Anziani di Palazzo Moroni, in via del Municipio a Padova. Aperto a tutti.

Saluti istituzionali:

Alessandro Zan [assessore alle politiche ambientali del Comune di Padova],
Gianluca Amadori [presidente dell’Ordine dei giornalisti del Veneto],
Gianni Riccamboni [preside di Facoltà di Scienze Politiche, Padova],
Andrea Castagna [segretario generale della Cgil di Padova]

Interverranno:

Goffredo Fofi
[direttore de Lo Straniero],
Giuliano Santoro [della redazione del settimanale Carta],
Barbara Di Tommaso [di Studio APS di Milano, dedito all’analisi psico-sociologica],
Luca Pes [direttore della scuola di scienze sociali della Venice International University],
Gianfranco Bettin [scrittore, sociologo e assessore all’ambiente e alle politiche giovanili del comune di Venezia],
Adone Brandalise [filosofo, Università di Padova],
un esponente del direttivo di Re:fusi.
Coordina il convegno Gianluca Pozza, dell’Associazione Studenti Universitari.

Dopo il convegno, il “Laboratorio dell’Inchiesta Economica e Sociale – LIES” proseguirà con otto incontri, fra l’11 marzo e il 6 maggio, con altrettanti docenti: giornalisti, sociologi, geografi, antropologi, narratori [qui tutte le biografie]. Le lezioni si terranno presso la facoltà di Scienze Politiche il venerdì pomeriggio.
Il laboratorio ha un costo complessivo di 80 euro per i lavoratori e di 60 euro per i precari disoccupati e studenti. Le iscrizioni [massimo 25 posti] sono aperte fino a lunedì 21 febbraio [qui le modalità di iscrizione]

Categoria eventi. Segui i commenti con il feed RSS 2.0. Commenta. Trackback.

0 commenti

0 Trackbacks/Pings (Trackback URL)

Lascia un commento

Devi essere iscritto per postare un commento.

Ultimi articoli

Commenti

Abbònati