“Rivoluzione Terrestre”: a Padova in aprile tre incontri su lavoro, città e spazio pubblico

autore: lies
14/3/2012 | 13:55

TAVOLA ROTONDA “RIVOLUZIONE TERRESTRE. I CAMBIAMENTI POSSIBILI”
Padova, Via degli Zabarella 82, Sala Blu c/o Centro Universitario, giovedì 12 – 19 – 26 aprile 2012 alle ore 17.45

Tre incontri per approfondire alcuni punti nodali del nostro tempo: lavoro, città e spazio pubblico. Questo il programma della tavola rotonda “Rivoluzione terrestre. I cambiamenti possibili”, in programma a Padova, Via degli Zabarella 82, presso la Sala Blu del Centro Universitario Padovano, giovedì 12 – 19 – 26 aprile, dalle 17.45 alle 20.15.

Gli incontri, gratuiti ed aperti a tutta la cittadinanza, propongono riflessioni a più voci sulla gestione delle “emergenze”, la qualità della vita nella città della rendita e la metamorfosi del lavoro.

L’obiettivo è riflettere su taluni risvolti della crisi contemporanea e capire la praticabilità di istanze di cambiamento possibili e promuovere la possibilità di altra visione e di altro approccio alle problematicità.

Il punto di partenza delle discussioni saranno inchieste, rivendicazioni e vertenze importanti e significative sia sul piano nazionale sia a livello locale, con particolare attenzione alla città di Padova che ospita l’iniziativa, ma incontrando e confrontandosi con la cittadinanza attiva di altre provincie e regioni.

L’iniziativa è finanziata con il contributo dell’Università di Padova sui fondi della Legge 3.8.1985 n. 429 e promossa da: ASU – Associazione Studenti Universitari, LIES – Laboratorio dell’inchiesta economica e sociale e dalla rivista “Lo straniero”.

Partecipazione ad ingresso gratuito.
Programma: Volantino pieghevole in pdf
Qui sotto il programma completo

GIOVEDÌ 12 APRILE 2012 – h. 17.45
I lavoratori cambieranno il lavoro?
Dignità, diritti e metamorfosi del lavoro.

Come salvaguardare i diritti dei lavoratori in un mercato del lavoro sempre più allargato e deregolato? Come, quando anche le forme legali di somministrazione del lavoro contribuiscono alla riduzione del lavoratore a merce, che si sposta, si scambia e si affitta?

Alessandro Leogrande, vicedirettore “Lo Straniero”
Yvan Sagnet, portavoce camerunense braccianti di Nardò
Andrea Gambillara, Segretario generale Flai Cgil Padova
Marco Benati, Segretario generale Fillea Cgil Padova
Nicola Grigion, Progetto Melting-pot Europa – Padova
Giovanni Ceriani, LIES Verona


GIOVEDÌ 19 APRILE 2012 – h. 17.45
Gli abitanti cambieranno la città?
Pratiche sociali e costruzione della città pubblica.

Le buone condizioni di vita degli abitanti dovrebbero essere lo scopo di ogni azione sulla città. Investire in qualità urbana significa non soltanto costruire belle piazze e case e attrezzare tanto verde, ma favorire lo sviluppo di un tessuto sociale eterogeneo e coeso, nonché di un sistema eco-sostenibile.

Sandro Ginestri, Comitato “Zona verde Iris” – Padova
Francesca Alice Vianello, Università degli Studi di Padova
Sara Carneri, StudioEVO – per lo sviluppo del territorio
Luca Di Lorenzo, Comitato “Le bolle” – Padova

 

GIOVEDÌ 26 APRILE 2012 – h. 17.45 
I cittadini cambieranno sguardo? 
Shock­ economy e apertura di spazio pubblico.

Quali le possibilità per popolazioni e cittadinanza di tornare centrali per le politiche pubbliche? Come riportare l’uomo e la donna ad essere soggetti di relazioni di fiducia, di scambio e cooperazione? Come promuovere la riformulazione di rapporti e di ruoli nella propria comunità?

Lucia Vastano, giornalista, autrice de “L’onda lunga del Vajont”
Sebastiano Grosselle, Fillea Cgil Padova
Loredana Aldegheri, Mag 3 – Verona
Stefano Laffi, Agenzia di ricerca sociale CODICI – Milano
Alessio Surian, Università degli Studi di Padova

Categoria eventi. Segui i commenti con il feed RSS 2.0. Commenta. Trackback.

0 commenti

0 Trackbacks/Pings (Trackback URL)

Lascia un commento

Devi essere iscritto per postare un commento.

Ultimi articoli

Commenti

Abbònati